GRESB: come rispondere in modo efficace alla valutazione?

Salma Kouay
Date19 Maggio 2022

Con sede ad Amsterdam, il GRESB è stato costituito da un gruppo di investitori che volevano confrontare le performance ESG dei loro asset immobiliari. L’obiettivo del GRESB è quello di garantire la sostenibilità degli asset immobiliari, rispondendo alle esigenze di oggi ma senza impatti negativi sulle generazioni future. A tal fine, il GRESB offre una valutazione annuale che confronta le società di gestione immobiliare in base a criteri ESG. Se state considerando la possibilità di richiedere una valutazione e volete saperne di più su questo processo, continuate a leggere!

Prima di tutto, esaminiamo  i criteri ESG (Ambientale, Sociale e Governance) che saranno al centro della vostra valutazione. In breve le sette aree esaminate nel 2021:

  • Governance: oltre il 90% delle aziende ha incorporato gli obiettivi di ESG nelle proprie strategie aziendali.
  • Politica e divulgazione: i partecipanti sono sempre più attenti alla diversità degli organi di governo e dei dipendenti. 
  • Rischi e opportunità: nel corso degli anni, il numero di politiche contro il lavoro minorile  è aumentato costantemente. 
  • Sistemi di monitoraggio e di gestione dell’energia: i contatori intelligenti stanno sopprimendo gradualmente le letture manuali, consentendo dei risparmi energetici in modo rapido ed efficiente.
  • Indicatori di performance: i gestori di immobili sono tenuti fare un rapporto su tutti gli edifici, tenendo conto sia delle aree comuni che di quelle private.
  • Certificazioni degli edifici: della superficie totale di 117.000  asset coperti dal benchmark GRESB 2021, solo il 20% di questi ha ottenuto una valutazione di 5 stelle.
  • Coinvolgimento degli stakeholder: riguarda in particolare, il miglioramento della formazione sulla sicurezza in materia sociale.

Compilazione del questionario GRESB: da dove cominciare?

Il prerequisito per una valutazione GRESB è la raccolta di dati. Si tratta di un processo complesso ma comunque essenziale, che vi permetterà di compilare sia la parte quantitativa che quella qualitativa del questionario. 

Gli aspetti qualitativi della valutazione riguardano principalmente il coinvolgimento degli stakeholder: investitori, affittuari, dipendenti, risorse umane, ecc. 

Vi verranno richieste anche delle informazioni sulla vostra organizzazione, per capire come gestite i vostri team, la vostra politica ESG, l’istituzione di comitati, gli obiettivi definiti dal vostro ufficio CSR, ecc.

Per le questioni quantitative, è obbligatorio fornire informazioni specifiche asset per asset riguardanti alcuni dei criteri: kilowattora di energia, metri cubi di acqua, tonnellate di rifiuti, tanto per menzionarne alcuni.

Come potete vedere, adesso è obbligatorio specificare anche l’anno di costruzione, la data precisa di acquisizione e il tasso di sfitto per ogni asset immobiliare. A livello di società, i dati richiesti includono i dettagli sull’impegno degli stakeholder, i materiali utilizzati, il consumo di acqua, ecc. 

Una volta raccolte tutte queste informazioni, sarete pronti per inserirle sul portale GRESB. Per facilitare questo passaggio, GRESB ha sviluppato un’API (Application Programming Interface) che semplifica il caricamento dei vostri dati quantitativi e rende la compilazione del modulo più veloce ed efficiente.

Poi arriva la fase di valutazione.  In questa fase gli esaminatori del GRESB vaglieranno tutte le informazioni che avete inserito per confrontarle con quelle di altri operatori immobiliari. Dopo tutto, uno dei primi obiettivi del GRESB è soprattutto quello di potersi confrontare con i con gli altri operatori!

Ecco le date da non perdere per presentare la risposta al questionario:

1 aprile: apertura del portale GRESB, accesso alla piattaforma per registrarsi e iniziare a compilare mano a mano  il questionario con il maggior numero di informazioni possibili;

1 luglio: chiusure del portale GRESB; assicuratevi di aver compilato tutte le informazioni necessarie, poiché una volta superata questa data non sarà più possibile compilare altre informazioni,

1 settembre: rilascio dei risultati preliminari; durante questo mese potrebbero esserci delle richieste degli esaminatori del GRESB se riterranno necessario chiedere ulteriori informazioni in merito ai documenti presentati,

3 ottobre: comunicazione e pubblicazione successiva dei risultati finali; a quel punto riceverete i vostri risultati e un benchmark che vi permetterà di confrontare la vostra performance extra-finanziaria con quella degli altri attori del mercato.

La valutazione GRESB è un’opportunità per fare il punto sulla vostra performance ESG e ristrutturarla per una maggior trasparenza. Se non avete una strategia ESG, la valutazione vi aiuta a definirne una adatta alle vostre esigenze e priorità. Scaricate la nostra presentazione per imparare tutto quello che c’è da sapere sul processo GRESB e cercare di massimizzare il vostro punteggio!